L'efficacia dei contenuti

23-02-2018

L’efficacia dei contenuti

Per non passare inosservati conta l’immagine. Per non farsi dimenticare conta la sostanza.

L’efficacia dei contenuti

“Internet ha accorciato le distanze, sia geografiche che temporali. Ha permesso di portare distanza di un click (per dirla all’americana just a click away) confini, limiti e contenuti un tempo da scovare e scoprire solo in maniera diretta. Ma questo processo ha fatto comparire in rete una massa di sciacalli che hanno rapinato con un semplice Ctrl+click contenuti da pagine web appropriandosene in maniera indebita.

Ha illuso le menti non pensanti invogliandole a non capire la causa del problema, legittimando la diabolica scorciatoia con la soluzione pensata da un altro.

Questo ha segnato la completa involuzione della creatività, perché l’uomo si sa, se ammaliato dall’occasione diviene ladro. Hanno proliferato nella rete contenuti funzionali al contesto in maniera “tecnica”, ma privi di qualsivoglia principio comunicativo.

Per fare un esempio pratico, ho potuto visionare le medesime foto di banche immagini utilizzate sia per aziende di stampo artigianale, industriale e servizi, in contesti completamente differenti.

Ora nulla da togliere agli ottimi servizi di banca immagine, ma presentare una realtà con contenuti visivi privi di ogni personalità, è come circolare con la foto di un altro sulla propria carta d’identità che, per quanto figo ed aitante possa essere, se non sono io, fornisce una falsa informazione, creando inutili aspettative“.